Le prime scarpe componibili

scarpe-componibili malaspina monte urano

Le prime scarpe componibili

scarpe-componibili malaspina monte uranoLe scarpe di Alexandra Alberta Chiolo, giovane imprenditrice di 28 anni, sono davvero innovative: si possono combinare perché sono modulabili. Si chiamano Albertine e sono composte da una tomaia in vitello su cui si montano tacchi e plateau disponibili in diversi colori e altezze, che si agganciano e sganciano dalla tomaia dando vita ogni volta a un modello diverso.

L’imprenditrice ha spiegato che la sua idea, delle scarpe componibili, è nata nel novembre del 2011, il che significa che tacchi e plateau si possono intercambiare. In fondo, è il gioco di ogni donna che ama comporre abbigliamenti sempre diversi. Chi non ha mai sognato di avere la scarpa comoda su cui camminare tutto il giorno e poi cambiare, con un semplice gesto, senza portarsi tutto il guardaroba dietro?

Ha studiato Scienze della Comunicazione nutrendo una grande passione per la moda ed ha brevettato le Albertine, realizzate grazie a un amico architetto. Il modello di punta è la décolleté nera con i tacchi e il plateau oro-rosa (ovviamente le combinazioni sono infinite). Le scarpe, certificate 100% Made in Italy, sono prodotte nella zona tra Marche ed Emilia.

Share this post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *